sabato 3 settembre 2016

Chutney speziato di Pesce e Albicocche

Chutney speziato di Pesce e Albicocche

Questo chutney ha il colore del sole e mette subito di buon umore, soprattutto mentre lo si cucina perchè diffonde per casa un aroma speziato e dolce, caldo e sensuale. E' perfetto se si fa un aperitivo a base di salumi e formaggio, con le verdure tipo melanzane grigliate, o con una bella grigliata di carne, particolarmente adatta alle lunghe serate estive. Ma anche da solo su un crostino croccante. Un accostamento (indiano/valdostano!) che mi è venuto subito in mente dopo che siamo tornati da una gita in Valle d'Aosta carichi di prodotti caseari e salumi. Adoro ogni cosa che venga prodotta in quella regione, soprattutto il lardo di Arnad e la motzetta, un salume tipico a base di carne bovina (o altro) essicata e lavorata con tanti aromi che sembra un incrocio tra una morbida bresaola e una coppa saporita, una vera squisitezza. In questo post ne parlo più approfonditamente. L'aggiunta di zucchero, miele e aceto conferisce al chutney un sapore agrodolce molto fresco, con una nota piccante dello zenzero e del peperoncino; inoltre essendo composto da pesche giallo chiaro e albicocche arancione piuttosto intenso, creano un bellissimo effetto cromatico, soprattutto se si ha l'accortezza di tagliare la frutta in pezzi piccoli e uguali. Inoltre se si riceve una grande quantità di frutta non prevista, molto matura e che rischia di marcire, è un buon modo per smaltirla conservandola a lungo in frigo in un barattolo ermetico.

Chutney speziato di Pesce e Albicocche

Ingredienti

250g di pesche
200g di albicocche
un dito di zenzero fresco grattuggiato
un cucchiaio raso di semi di senape pestati
un cucchiaio di aceto di mele
un pizzico abbondante di peperoncino in polvere
un pizzico abbondante di aglio in polvere
un cucchiaio di zucchero di canna
un cucchiaio di miele d'arancio
un pizzico abbondante di sale fino
due cucchiai di uvetta tagliata a pezzetti
una stecca piccola di cannella

Preparazione

In un mortaio tritare finemente i semi di senape, aggiungere tutti gli ingredienti in polvere e mescolarli con attenzione. In una padella ampia ed antiaderente aggiungere l'olio d'oliva, aggiungere la stecca di cannella, lo zenzero grattuggiato, le spezie, lo zucchero e il miele. Dopo un minuto aggiungere la frutta tagliata a pezzi molto piccoli, l'uvetta, e mescolare bene. Mescolare continuativamente, con il fuoco a fiamma viva, in modo che la frutta bolla velocemente; aggiungere l'aceto e continuare a mescolare. La consistenza della frutta diventerà densa e lucida, lo zucchero caramellerà scurendosi, l'odore dell'aceto scomparirà lasciando il posto ad un ottimo profumo di caramello e frutta dolce. Mentre si mescola fare attenzione ai bordi della padella dove si raccoglie lo zucchero che tende a scurire subito e rischia di bruciare. Il Chutney è pronto quando ha la consistenza di una marmellata densa e corposa. Generalmente bastano pochi minuti. Spegnere il fuoco e assaggiare (attenzione perchè è rovente) e regolare il peperoncino se si vuole più piccante o il sale. Mettere il Chutney in una scodella piccola e lasciar raffreddare completamente. E' ottimo con sui crostini croccanti e lardo, con il formaggio tipo toma o erborinato; ma anche sul pane da solo. Per i miei gusti è ottimo quando è bello piccante e si sente la freschezza dello zenzero e il sentore dolce della cannella.
Ps: lavare subito la padella, finchè è ancora tiepida e lo zucchero non è ancora cristallizzato. Ci si evita una bella fatica.

Chutney speziato di Pesce e Albicocche

Nessun commento: